Valli Giudicarie

Le strade di riferimento di questo territorio sono due: la strada statale nr. 237 del Caffaro, che collega la Lombardia alla valle dei Laghi, e la nr. 239 di Campiglio, che attraversa la val Rendena, da Tione di Trento a Dimaro fino alla confluenza con la statale nr. 42 del Tonale e della Mendola.

Passo Mendola

Il campanile della pieve delle Sarche

Il nostro itinerario parte dalle Sarche, borgo adagiato in valle dei Laghi, dove, lasciata la strada statale nr. 45 bis Gardesana Occidentale, saliamo verso le Giudicarie, alcuni larghi e comodi tornanti ci portano immediatamente in quota, mentre abbandoniamo il lontano panorama del Bondone, che scompare una volta imboccato l’ingresso di una serie di gallerie.

Le indicazioni stradali al bivio delle Sarche

La strada sale dalle Sarche affiancando i pendii rocciosi del Monte Casale, che penetrano nella gola del Limarò. Le strette pareti dei monti hanno creato una forra lunga all’incirca 4 km, dalla quale scende il fiume Sarca. Oltrepassata la forra, la strada ci conduce velocemente verso Ponte Arche nel comune di Comano Terme. Il tratto stradale è veloce ma bisogna fare attenzione a qualche curva ed alla presenza del traffico pesante. A Ponte Arche la prima cosa che colpisce è il parco che si vede al fianco della strada. E’ un oasi di verde dove residenti, turisti, famiglie e bambini amano trascorrere il tempo libero tra picnic giochi e relax. Questi luoghi sono noti fin dalle epoche più remote per le proprietà curative delle acque indicate principalmente per coloro che soffrono di problemi dermatologici, infatti le Terme di Comano, oltre ad essere un centro molto apprezzato, sono anche fra le più frequentate in Trentino.

Il toponimo di Ponte Arche come è facile immaginare deriva proprio da un ponte sul fiume Sarca. Oggi, il ponte che vediamo all’ingresso del paese e che consente il collegamento con il territorio del Banale è una struttura alta circa 80 metri dal greto del fiume ed è detto dei Serbi.

Il borgo è situato al centro di alcuni territori, tutti motociclisticamente parlando interessanti, ovvero Molveno e il Banale, Paganella, la val Rendena, il Bleggio, il Lomaso ed il Banale.

Il fiume Sarca

Qualche curiosità: A sud di Tione, giungendo al paese di Breguzzo deviando sulla destra si entra nella valle di Breguzzo, dove la strada asfaltata consente di giungere fino al rifugio di Pont’Arnò, il cui nome si deve alla presenza del torrente Arnò, affluente del Sarca. E’ caratterizzata dalla presenza di verdi pascoli per l’alpeggio del bestiame. Sono presenti altresì numerose malghe ed il rifugio Trivena.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...