Lago di Garda: la finestra di Maso Naranch

Maso Naranch una finestra privilegiata sul Garda

La primavera risveglia i sensi; il torpore invernale si scioglie ai primi caldi raggi di sole e la natura ricopre con i suoi colori rinnovati i panorami del Trentino: tutto si veste di nuova vita. I boschi si ricoprono di mille tonalità di verde scintillante, i prati si adornano dei più svariati fiori di campo e le facciate delle case di montagna si impreziosiscono di decorazioni floreali alle finestre. Il buon motociclista, dopo aver atteso il trascorrere del lungo inverno,  oggi è pervaso da una irrefrenabile voglia di strada e nuove scoperte.

Quale luogo migliore per respirare l’aria fresca della primavera se non il Garda con le sue fantastiche strade e i suoi imperdibili panorami? Saliamo in Val di Gresta, lasciando in valle l’intenso traffico turistico che andrà a disperdersi sulle litoranee del Garda.

I ruderi del Castello di Pannone

I ruderi del Castello di Pannone

Noi preferiamo salire in quota per assistere allo spettacolo offerto dal Lago di Garda visto dall’alto: questa volta scegliamo la finestra del Maso Naranch. Dobbiamo salire fino al borgo di Pannone e proseguire sulla strada che conduce al passo Bordala e dopo soli un paio di tornanti svoltare a sinistra. La strada che percorriamo è stretta; il panorama che ci viene offerto è intimo e allo stesso tempo superlativo. Incontriamo poche auto, la maggior parte appartengono a residenti della Val di Gresta, che vengono su questo pianoro per arare i campi e seminare ortaggi che da queste parti rappresentano l’oro del territorio.

Maso Naranch

La stradina che attraversa il pianoro che conduce a Maso Naranch

La chiesetta di San Rocco (la foto è stata ripresa da TMA nell'inverno 2013)

La chiesetta di San Rocco (la foto è stata ripresa da TMA nell’inverno 2013)

Oltrepassiamo la piccola chiesa dedicata a San Rocco, impreziosita da antichi affreschi murali. L’edificio religioso sorge nel bel mezzo dei campi e nella sua semplicità rappresenta l’attaccamento alla fede della povera gente che viveva da queste parti. Proseguiamo lungo la stradina agricola, perfettamente asfaltata, che sinuosa segue l’andamento dei campi. Le indicazioni del maso ci suggeriscono l’esatta direzione: l’ultimo tratto si snoda attraverso un boschetto; questa breve parte di percorso è sterrato ma il suo attraversamento non crea problemi in quanto il fondo è ben battuto. In un attimo raggiungiamo il Maso Naranch: un grande prato verde forma un balcone naturale su un bellissimo scorcio sul Lago di Garda che si può osservare stando comodamente seduti su un tronco sdraiato sul prato.

Il panorama del Maso Naranch

Il panorama del Maso Naranch

Il Maso Naranch

Il Maso Naranch

Questo è un luogo da inserire nella propria agendina delle cose da fare

Un luogo da inserire nell’agenda delle cose da fare

I prodotti biologici del Maso Naranch

I prodotti biologici del Maso Naranch

I gestori del Maso Naranch ci invitano a fare due passi sul sentiero che parte dal grande sasso che si incontra nei pressi del parcheggio e che sale alla “Enzostrasse”, dedicata alla persona che ha creato una piccola finestra nel bosco dalla quale si può godere una superba vista sul Lago di Garda e su Torbole. Raggiungiamo il punto panoramico in meno di un quarto d’ora di facile passeggiata. Tra gli arbusti si apre una piccola veduta su una meraviglia della natura. In quest’angolo intimo del bosco, ci accomodiamo sulla panchina artigianale creata dal Signor Enzo: lo ringraziamo per questo regalo inaspettato che renderà questa gita indimenticabile.

Una vista d'insieme del Maso Naranch

Una vista d’insieme del Maso Naranch

La "Enzostrasse" termina sul punto panoramico su Torbole

La “Enzostrasse” termina sul punto panoramico su Torbole

La degna conclusione di una bellissima giornata tra moto e natura

La degna conclusione di una bellissima giornata tra moto e natura

La stradina sterrata di accesso a Maso Naranch

La stradina sterrata di accesso a Maso Naranch

Indossiamo il casco; nuove curve e nuovi paesaggi del Trentino ci aspettano

Indossiamo il casco; nuove curve e nuovi incantevoli paesaggi del Trentino ci aspettano

About these ads

4 pensieri su “Lago di Garda: la finestra di Maso Naranch

  1. Grazie a questo articolo ho scoperto un altro bellissimo scorcio del Trentino.Posto bellissimo e mangiato molto bene.Arrivarci in moto é facilissimo e soprattutto conveniente per via della stretta stradina che va verso la maso.Hanno anche camere per il pernotto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...